Pastorale Giovanile Francescana

  giovaniefrati@cappuccinitriveneto.it

L'iniziazione alla nostra vita

PRIMA TAPPA: IL DISCERNIMENTO

Il Discernimento

Image
Abramo è l’icona dell’essere umano aperto a Dio.
Il racconto della sua chiamata (Gen 12,1-9) sottolinea gli elementi chiave di ogni vocazione: in primo luogo, l’invito all’uomo ad uscire dal circolo chiuso del già conosciuto e a mettere in gioco la sua vita confidando in Dio; in secondo luogo, l’indicazione del fatto che la vocazione è un processo dinamico che attiva tutte le dimensioni della persona, in maniera speciale la sua capacità relazionale e di ricerca del bene.
L’immagine di Abramo ci ricorda che ad ogni uomo compete rispondere alla chiamata di Dio. Dio ha una proposta per ciascuno e ci invita a camminare con confidenza e a cercare con coraggio.
Ogni vocazione è un dono dello Spirito Santo per edificare la Chiesa e servire il mondo. È compito della comunità cristiana suscitare, accogliere e coltivare le vocazioni.
Bisogna promuovere la responsabilità di tutti per creare una cultura vocazionale (CIC 233).

Obiettivi di questa tappa.

Creare spazi di discernimento che permettano una decisione vocazionale libera e responsabile (ChrisV 136-143).

Proporre cammini di crescita affettiva sullo stile relazionale di Gesù, invitando a vivere la logica del dono di sé.

Presentare una visione del mondo fondata sulle coordinate della spiritualità francescana.

Le dimensioni

Dimensione spirituale:
  • offrire l’aiuto necessario affinché il processo di discernimento vocazionale sia conseguenza di una scelta personale di fede (ChrisV 246);
  • incentivare la preghiera, la vita sacramentale e la lettura quotidiana della Parola di Dio;
  • scoprire, attraverso lo sguardo interiore, un cammino di apertura alla trascendenza e alla bellezza del creato.
Dimensione umana:
  • esprimere una coscienza di sé, adeguata alla propria età;
  • lasciarsi accompagnare nel cammino del discernimento vocazionale;
  • mostrare il desiderio di appartenere a un gruppo e la capacità di stabilire relazioni.
Dimensione intellettuale:
  • presentare i principi e i fondamenti dell’esperienza della vita cristiana;
  • offrire un primo avvicinamento critico al Mistero di Cristo;
  • iniziare un primo approccio alla vita di san Francesco e di santa Chiara, presentando in modo semplice i valori del carisma francescano.
Dimensione missionaria-pastorale:
  • se il candidato partecipa a qualche attività pastorale, incoraggiarlo a continuare; in caso contrario, suggerire un qualche impegno ecclesiale;
  • far conoscere, in forma generale, i servizi pastorali e apostolici che l’Ordine, la Provincia o la Custodia hanno;
  • iniziare alla lettura del Vangelo, privilegiando i testi che presentano con maggiore chiarezza la pedagogia pastorale di Gesù nell’annuncio del Regno di Dio.
Dimensione carismatica:
  • aiutare ad ascoltare i desideri profondi del cuore e le motivazioni della scelta per la nostra forma di vita;
  • fare della preghiera lo spazio fondamentale del discernimento vocazionale (ChrisV 284);
  • presentare la vita cappuccina, radicata su una solida ecclesiologia e un’adeguata teologia della vita religiosa che valorizzi tutte le vocazioni del Popolo di Dio.

I tempi

Il tempo di discernimento prima dell’ingresso può variare, ma in ogni caso deve favorire sia che il candidato conosca la nostra proposta di vita, sia che i responsabili dell’accompagnamento percepiscano in lui segni di consistenza vocazionale.

Nella provincia Veneta dei Frati Minori Cappuccini, si prevede un anno nel quale si propongono appuntamenti mensili attraverso il gruppo di discernimento “Seguimi” e successivamente un anno detto di “acoglienza” nel quale il candidato inizia a vivere con i frati in forma residenziale.

Criteri di discernimento

I criteri, che presentiamo qui di seguito, si riferiscono alla totalità della persona nell’ottica della fede (Cost 18,3):
  • salute fisica e psichica;
  • adeguata maturità, specialmente negli aspetti affettivo e relazionale;
  • idoneità alla convivenza fraterna;
  • capacità di conciliare idealità e concretezza;
  • flessibilità a livello relazionale;
  • disponibilità al cambiamento;
  • fiducia nei formatori;
  • adesione ai valori della fede.

LASCIATE SBOCCIARE I SOGNI E PRENDETE DECISIONI. Papa Francesco, cristus vivit, 143

Image

"Radicati nel battesimo, ognuno deve dare una risposta d'amore con la massima libertà, affinché la dignità della persona umana concordì con la volontà di Dio".

Image
Image
Image

PUNTA IN ALTO

Image

© 2019/21 Provincia Veneta dei Frati Minori Cappuccini Via Cappuccina 1 30172 - Mestre (VE) - IT Codice Fiscale: 00587460270 by Pastorello's Sales & Marketing Solutions - Login

Press enter to search
Press enter to search