Pastorale Giovanile Francescana

  giovaniefrati@cappuccinitriveneto.it

I FRANCESCANI E L'ARTE

" Questo mondo è pieno di bellezza"
Papa Francesco, Cristus vivit, 144

  • Home
  • Chi siamo
  • I francescani e l'arte

Sulle orme della bellezza"

"Il mondo ha bisgno di bellezza, per non precipitare nella disperazione. Voi artisti siete i custodi della bellezza nel mondo". (Papa Paolo VI)

In questa pagina troverai le OPERE di 5 Frati Cappucccini e 1 Monaca Clarissa del monastero di Primiero

Image
"L’arte è capace di esprimere e rendere visibile il bisogno dell’uomo di andare oltre ciò che si vede, manifesta la sete e la ricerca dell’infinito. Anzi, è come una porta aperta verso l’infinito, verso una bellezza e una verità che vanno al di là del quotidiano. E un’opera d’arte può aprire gli occhi della mente e del cuore, sospingendoci verso l’alto". (Papa benedetto XVI)
"Chi avverte in sé questa sorta di scintilla divina che è la vocazione artistica — di poeta, di scrittore, di pittore, di scultore, di architetto, di musicista, di attore... — avverte al tempo stesso l'obbligo di non sprecare questo talento, ma di svilupparlo, per metterlo a servizio del prossimo e di tutta l'umanità". (Papa Giovanni Paolo II)

"I Frati Cappuccini e l'arte"

"San Francesco, vedendo nelle cose belle Colui che è bellissimo, ha invitato tutte le creature a lodare e magnificare il Signore. Educhiamoci anche noi a riconoscere tutte le cose buone e belle che il Signore ha seminato nel cuore dell’uomo e nell’armonia del creato. Impegniamoci a far conoscere la bellezza di Dio con la parola, gli scritti, e anche con espressioni artistiche cristianamente ispirate" (Cost. OFMCap. , 156)
fr. Gianni Bordin
fr. Gianni BordinChi è?
è frate Cappuccino dal 1985 e Sacerdote dal 1991 - Disegnatore - Scultore (Legno, pietra, cioccolata ect.) - Arte vetraria - Cadele artistiche ect.
Image

Fr Gianni

è originario di Andria; incontrarlo nel convento dove vive, a Rovigo, è stata un'esperienza emozionante. Nel suo laboratorio, situato in un capanno nel giardino, tra sculture incompiute, trucioli, profumo del legno e numerosi attrezzi custoditi con cura, racconta il suo percorso artistico. In Seminario ha sviluppato la sua passione per l'uso delle mani, iniziando a modellare l'argilla al seguito di un frate che lavorava questa materia. L'approccio al legno è nato durante il suo soggiorno a Venezia, mentre frequentava la scuola di Teologia e, ospite dei frati, ha incontrato un artigiano che gli ha fatto conoscere gli strumenti per scolpire. Ha approfondito e affinato la tecnica di scultura durante i periodi estivi trascorsi in Valle Aurina (Alto Adige), frequentando gli artigiani del posto. Dopo l'ordine, ha frequentato per due anni a Milano la scuola del “Beato Angelico”. FONTE https://www.chemp.eu/artisti/bordin


fr. Danilo Galdarossa
fr. Danilo GaldarossaChi è?
è frate Cappuccino, iconografo

Santa Caterina d'Alessandria

Image

S. Francesco d'Assisi

Image
«Io, frate Francesco piccolo, voglio seguire la vita e la povertà dell’altissimo Signor nostro Gesù Cristo e della sua santissima Madre, e perseverare in essa fino alla fine. » (FF 140)
galleria.jpg
Lo scopo di un'icona è quella di annunciare e rendere presente i misteri della Fede. Essa è prima di tutto un’opera teologica il cui scopo è quello di evocare...infatti la tradizione ortodossa è convinta che come nell’Eucaristia Cristo si dona, così nell’Icona Cristo si mostra.
fr Riccardo Tonin
fr Riccardo ToninChi è?
è frate Cappuccino che sta apprendendo la tecnica dell'iconografia
Image
Image
Image
Image
Image
fr Elvio Battaglia
fr Elvio BattagliaChi è?
è frate Cappuccino dal 94 e Sacerdote dal 2001
"Osserva... Alla fine dello stesso specchio potrai contemplare l'ineffabile carità per cui volle patire sull'albero della croce ed in esso morire con un genere di morte di tutti il più umiliante. Perciò lo stesso specchio, posto sul legno della croce, ammoniva i passanti a considerare queste cose, dicendo: «Voi tutti che passate per la via, considerare e osservate se c'é un dolore simile al mio dolore!». Rispondiamo dunque a lui, che grida e si lamenta, con un'unica voce ed un solo animo: «Ben se ne ricorda e si accascia dentro di me l'anima mia». Così facendo ti accenderai di un amore sempre più forte, o regina del Re celeste. Contempla inoltre le sue ineffabili delizie, le ricchezze e gli eterni onori, sospira con ardente desiderio ed amore del cuore, ed esclama: «Attirami dietro a te, corriamo al profumo dei tuoi aromi», o Sposo celeste. Correrò, né verrò meno fino a che non mi abbia introdotto nella tua dimora, fino a che la tua sinistra non stia sotto il mio capo e la tua destra mi cinga teneramente con amore." (Tratto dalla terza lettea di s. Chiara a san Agnese di praga)
Image
Fr Elio Cella
Fr Elio CellaChi è?
Frate e Sacerdote Cappuccini Iconografo e restauratore
Image
“Il BambinoGesù con sua Madre Maria e con san Giuseppe sono un’icona familiare semplice ma tanto luminosa. La luce che essa irradia è luce di misericordia e di salvezza per il mondo intero, luce di verità per ogni uomo, per la famigliaumana e per le singole famiglie.” Papa Francesco, l'Angelus, 28/12/2014
Image
Image
suor....
suor....Chi è?
è una Clarissa del monastero di Primiero

Candele decorate a mano dalle monache

Image
Image
Image

© 2019/21 Provincia Veneta dei Frati Minori Cappuccini Via Cappuccina 1 30172 - Mestre (VE) - IT Codice Fiscale: 00587460270 by Pastorello's Sales & Marketing Solutions - Login

Press enter to search
Press enter to search